Assegno per il Nucleo Familiare (ANF)

Il servizio (svolto in collaborazione con il PATRONATO ACLI) si rivolge ai lavoratori dipendenti e ha un costo di 12 euro (iva inclusa); anche nel caso di domanda presentata per le annualità pregresse (è possibile risalire fino a 5 anni precedenti) il costo, indipendentemente dal numero di annualità, è sempre di 12 euro. (es. Domanda anno corrente + Domanda per 3 annualità arretrate = Costo totale del servizio 24,00 euro)

Non è richiesto alcun tesseramento 

 

enlightened  IMPORTANTE: Dal 1° aprile 2019 la domanda deve essere inoltrata esclusivamente in modalità telematica. Non ci sono scadenze: dal momento in cui viene presentata, la domanda dà comunque diritto ad ottenere l’importo dell’assegno a far data dal 1° luglio dell’anno di presentazione.

 



"COSA E’ L’ANF"

L’Assegno per il Nucleo Familiare è una prestazione erogata dall’INPS alle famiglie di lavoratori (con poche eccezioni) e titolari di pensione, purché rispettino requisiti reddituali e di composizione del nucleo familiare.

In caso di genitori separati/divorziati con affidamento condiviso dei figli, il diritto spetta ad entrambi ed è pertanto necessario che questi scelgano chi farà richiesta dell’Assegno. In mancanza di accordo il diritto viene riconosciuto al genitore convivente con i figli.

L’Assegno viene erogato direttamente in busta paga dal Datore di lavoro. Solo in caso di ditte cessate o fallite è l’INPS che si fa carico di riconoscere direttamente il beneficio. Ogni variazione intervenuta nel reddito o nella composizione del nucleo familiare deve essere comunicata entro 30 giorni dalla data in cui essa si verifica.